30 UNDER 30, LA CLASSIFICA DI FORBES

Quest’anno la rivista statunitense Forbes ha pubblicato per la prima volta la sua classifica dei “30 under 30 Europe List”, ovvero i 30 giovani imprenditori europei al di sotto dei 30 anni da tenere d’occhio. La rivista è nota per le sue periodiche classifiche, ma questa è la prima volta che Forbes sceglie di occuparsi di ciò che succede al di là dell’Atlantico. 

Gli esperti economici della pubblicazione americana hanno analizzato migliaia di profili e curricula appartenenti ad altrettanti giovani imprenditori geniali del Vecchio Continente e ne è emersa una classifica suddivisa in 10 categorie: finanza, intrattenimento, industria, retail, arte, mass media, politica, ma anche scienza, tecnologia e attivisti nel campo del sociale.
Si tratta di 300 nomi in tutto, che secondo Forbes si stanno impegnando al massimo per cambiare il mondo.
Scorrendo le classifiche, gli imprenditori che sono riusciti ad ottenere maggiori successi sono quelli inglesi e francesi, sono presenti anche gli italiani, ma nessuno sul podio per la sua categoria.
Si tratta di: Guglielmo Castelli, 28 anni, artista; Chiara Ferragni, 28, fashion blogger; Simone Colombo (27) e Matteo Meraldi (27), disegnatori di pezzi d'arredamento realizzati con stampanti 3D; il calciatore Sebastian Giovinco (28); Andrea Bonzanni (29), esperto di tematiche energetiche; Marco Morini (27), fondatore di Sbskin, compagnia che progetta "edifici solari"; il giornalista Francesco Maesano (29); Claudio Guarnieri (28), ricercatore che si occupa di tecnologie e sicurezza; Stefania Boroli (29), la fondatrice del fondo "Idea Taste of Italy", focalizzato sugli alimentari, vini inclusi; Dario Galbiati Alborghetti (27), che con il suo Food Labs aiuta le start-up "alimentari"; il ricercatore Matteo Lostaglio (27); Jacopo Mele (22), fondatore della onlus ambientale Homo Ex Machina; Giulia Pastorella (29); Leonardo Quattrucci (23), il più giovane consigliere della presidenza della Commissione Europea; e infine i giovani parlamentari Anna Ascani (28), Luigi Di Maio (29) e Brando Benifei (29).
Per scoprire le 10 medaglie d’oro vi rimandiamo al sito ufficiale di Forbes.