Accordo Confcommercio-Unicredit, assegnato il primo finanziamento

Mario Lupo, giovane titolare di un bar di via Roma, è il primo imprenditore palermitano a beneficiare dell'accordo stipulato tra Unicredit e Confcommercio Palermo: usufruirà di un finanziamento di microcredito grazie al quale potrà rinnovare il locale e acquistare delle scorte. UniCredit ha lanciato un nuovo programma, Social impact banking, che ha l’obiettivo di promuovere attività con un "impatto sociale positivo”. Il programma prevede, tra l’altro, la concessione di prestiti sino ad un massimo di 25 mila euro, garantiti sino all’80% dal Fondo europeo degli investimenti o dal Fondo di garanzia per le Pmi, finalizzati all’acquisto di beni e servizi, al pagamento di retribuzioni ai dipendenti, al sostegno dei costi per corsi di formazione.

"Grazie al microcredito - dice Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo - il credito per le imprese, anche nuove, può essere più facile e accessibile. In tal modo, offriamo una importante opportunità ai nostri giovani imprenditori che desiderano aprire una nuova impresa o agli imprenditori esistenti per scommettere sul rilancio delle loro imprese.  L'iniziativa del nostro socio Mario Lupo è ancora più rilevante in quanto si realizza in via Roma, in un momento di grande delicatezza per questa zona interessata da un lungo periodo di lavori, che ci auguriamo si concludano nel più breve tempo possibile. Ci sono dei segnali positivi che cogliamo con soddisfazione per dare rilancio ad una via che deve tornare a essere uno degli assi più importanti e prestigiosi del commercio cittadino. Va sottolineato che in questo momento imprenditori e imprese stanno tornando a guardare con interesse e attenzione all'area di via Roma per nuovi investimenti". 

Confcommercio Palermo, selezionata da UniCredit come partner del programma di Microcredito, valuta le caratteristiche dei progetti e la sostenibilità economico/finanziaria e, in caso di valutazione positiva, predispone una relazione propedeutica all’apertura della pratica con la banca. L’accordo di collaborazione assegna a Confcommercio Palermo anche l’esecuzione di alcuni servizi ausiliari, quali il supporto alla definizione della strategia di sviluppo del progetto e l’individuazione e diagnosi di eventuali criticità del progetto finanziato.

 

Tratto da Palermo Today

Foto: da sinistra Manlio Piazza (UniCredit), Patrizia Di Dio (presidente Confcommercio Palermo), Mario Lupo, Sandro Leone (UniCredit), Dario Scalia e Giovanni Imburgia (Gruppo Giovani Confcommercio Palermo)

Leggi tutto...

RESTO AL SUD: Finanziamenti per le imprese degli under 36

Dal 15 gennaio 2018 è possibile richiedere i finanziamenti dell'iniziativa Resto al Sud. 

Il nuovo incentivo, gestito da Invitalia, è rivolto ai giovani fino a 36 anni non compiuti che hanno in programma di fare impresa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campagna, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia o hanno già costituito una società nel Mezzogiorno in data successiva al 21 giugno 2017.

Ecco alcune informazioni utili per presentare il progetto:

PRESENTARE LA DOMANDA

  • registrati ai servizi online di Invitalia compilando l’apposito form
  • consulta e scarica i fac-simile dei moduli necessari alla presentazione della domanda
  • accertati di disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC)
  • accedi alla piattaforma web di Invitalia per inviare la richiesta di agevolazioni e il progetto imprenditoriale  


NON AVERE FRETTA
Non ci sono scadenze per inviare la domanda. Sebbene le domande siano valutate in ordine cronologico di presentazione, i fondi disponibili sono molto consistenti (1,25 miliardi di euro) e non si esauriranno in tempi brevi. Per aumentare le possibilità di ottenere il finanziamento, dai priorità alla credibilità e all’accuratezza del progetto più che alla rapidità del suo invio.


HAI DOMANDE? CONTATTA INVITALIA
Vuoi ulteriori informazioni? Chiama il numero azzurro 848.886886 disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00.


ASSISTENZA GRATUITA
Hai bisogno di aiuto per preparare la domanda? Chiedi assistenza gratuita ai soggetti accreditati con Invitalia: pubbliche amministrazioni, università, associazioni o enti del terzo settore. Guarda la mappa degli enti accreditati.


VALUTAZIONE DELLA DOMANDA
I progetti vengono valutati mediamente entro due mesi dalla presentazione (salvo eventuali richieste di integrazione dei documenti). Invitalia verifica il possesso dei requisiti e poi esamina nel merito le iniziative, anche attraverso un colloquio con i proponenti.


FINANZIAMENTO BANCARIO
Se la valutazione di Invitalia è positiva, potrai chiedere il finanziamento a una delle banche che hanno aderito alla convenzione con ABI. Dopo l’approvazione del finanziamento bancario ottieni la concessione delle agevolazioni di Invitalia e l’erogazione del finanziamento dalla banca.


CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO
Il contributo a fondo perduto viene erogato da Invitalia per stati di avanzamento lavori: puoi chiedere la prima erogazione solo dopo aver realizzato almeno il 50% del tuo progetto.

 

Maggiori info sul sito di INVITALIA 

Leggi tutto...

Startup: sempre più finanziamenti

Negli ultimi 4 anni i finanziamenti alle startup innovative, erogati dal Fondo Garanzia per le PMI, sono stati in tutto 477.070.202 €.
Una cifra importante, che riflette l’aumento costante, dal 2013, di questo tipo di imprese.
I dati sono stati diffusi dal Mise con il secondo rapporto trimestrale 2017 sull’accesso al fondo da parte di startup, PMI innovative e incubatori certificati.
In questo ultimo trimestre preso in esame, inoltre, le operazioni di finanziamento approvate dal Fondo sono aumentate rispetto a quelle rilevate in precedenza, raggiungendo il numero più alto di sempre: 403.


(fonte: Italia Oggi Sette)

In maggioranza le imprese che hanno richiesto questo tipo di finanziamento sono ubicate al Centro-Nord del Paese, con, al primo posto, la Lombardia con 588 operazioni. Seguono: Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.
A facilitare questa fruizione sono i metodi, semplici e veloci, per le startup iscritte al registro delle imprese che hanno un accesso preferenziale. I requisiti vengono verificati rapidamente e tutte le comunicazioni avvengono via e-mail.
La garanzia sui finanziamenti bancari viene concessa a titolo gratuito e l’importo massimo garantito per ogni azienda è di 2,5 milioni di euro.

 

Fonte: Italia Oggi Sette

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS