I regali di Natale si fanno on-line

Anche in Italia i regali di Natale si fanno sempre più on-line e sempre meno osservando le vetrine dei negozi.
È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui dati Deloitte pubblicata in occasione del Cyber Monday, lo scorso lunedì 27 novembre, giornata dedicata agli sconti online in tutto il mondo. 
Gli italiani quest’anno hanno deciso di destinare per regali un budget complessivo di 208 euro a famiglia che per il 35% sarà speso online.
Una percentuale piuttosto elevata, benché ancora inferiore a quella di altri Paesi Europei: 51% in Gran Bretagna, 48% in Germania, 44% in Olanda e 42% in Polonia.
Complessivamente la spesa degli italiani per i regali di Natale 2017 sarà superiore dell’11% (188 euro a famiglia) che si spendono in media in Europa.
I più “spendaccioni” sembrano essere gli inglesi che, nonostante la Brexit, spenderanno 321 euro a famiglia. Dall’altro lato della classifica troviamo i greci con appena 136 euro a famiglia. 
Secondo Coldiretti le motivazioni che spingono a scegliere la spesa online sono molteplici, prima fra tutte la possibilità di avere la consegna a domicilio, maggiore scelta, l’opportunità di fare confronti e di approfittare di prezzi convenienti. Fin qui i pro, ma i contro? Per molti restano dubbi sulla sicurezza dell’acquisto, sulla consegna di un prodotto integro e sui rischi per la mancata corrispondenza del prodotto mostrato on-line rispetto a quello consegnato.